Insieme contro gli sprechi - Auchan
Menu

I NOSTRI CONSIGLI

QUANDO ACQUISTI

Il pane è un alimento che deperisce velocemente, è bene assicurarsi al momento dell’acquisto che si tratti di pane fresco appena cotto. Prediligi il pane fresco a quello imbustato o in cassetta. La pasta può essere acquistata secca o fresca, è importante che quest’ultima sia conservata correttamente, in ambiente freddo possibilmente tra due canovacci infarinati o su vassoi di carta altrettanto infarinati.

QUANDO CONSERVI

Il pane può essere conservato fuori dal frigo in ambiente asciutto lontano dalla luce del sole ed in appositi sacchetti di carta (preferibili alla plastica) o tela. Evita che la chiusura sia ermetica, dell’aria deve sempre poter passare. Prima di riporlo per la conservazione, qualora fosse caldo, aspetta che si raffreddi onde evitare diventi gommoso. Infine, il pane può essere congelato. La pasta ed il riso invece vanno conservati chiusi ermeticamente in barattoli di vetro o nella loro confezione con apposite mollette per prevenire che, il contatto con l’aria, dia la possibilità alle larve di farfalla di riprodursi, mettendo a rischio l’igiene dei nostri alimenti. Qualora fresca, la pasta va conservata in frigorifero coperta con della pellicola trasparente fino a 36 ore se all’uovo e fino a 4 giorni se non all’uovo. La pasta fresca può essere congelata e conservata così fino a 3 mesi.


QUANDO CUCINI

Se scongeli il pane, aspetta che si scongeli da solo a temperatura ambiente. Per renderlo più gustoso poi, mettilo nel forno o nel tostapane: sarà così più caldo e croccante!

Ecco alcuni consigli di ricette di riutilizzo:

Pane. Idee per riutilizzare il pane raffermo

Creare una pizza con gli avanzi

Variante dolce

Risotto


Torna su